-----


Blues Mediterraneo - Album 2021


Nineteen Sixty-eight - Album 2020


Somewhere Along The Shore - Album 2012-2019


Nell'ombra - Single 2014


Pinco è una Nazione - Album 2003

Nubi di Ieri, la ballata di Eric Fletcher


Nubi di Ieri, la Ballata di Eric Fletcher
Claudio Maffei & William Stravato
Single © 2014


 

ITA Una piccola storia della canzone.
Agli inizi del 2014, nel periodo della ricorrenza dello Sbarco di Anzio del 1944, Roger Waters ottenne la cittadinanza onoraria dal Comune di Anzio, per noi musicisti anziati era un momento particolarmente sentito. Fin dai primi anni 80, nella nostra adolescenza, vivevamo la già avvolgente musica dei Pink Floyd con un filo conduttore in più, quel contatto diretto con la storia di Roger Waters e di suo padre Eric Fletcher che perse la vita proprio nei primi giorni dello sbarco ad Anzio, notizia che, in quei primi anni 80, avevamo appreso dai soli giornali specializzati (internet era ben lontano dall'essere anche solo immaginato) per via dei tanti riferimenti nell'album The Wall e nel film che seguì. E così, poco più che ragazzini, si andava per i due cimiteri di guerra inglesi di Anzio alla ricerca della tomba di Eric Fletcher Waters, senza mai trovarla, ancora non sapevamo che il corpo non fu mai trovato e che il suo nome risulta solamente in un monumento dedicato ai militi ignoti a Cassino.
Tornando al 2014, Roger Waters arrivava finalmente ad Anzio, così io e William Stravato, i vecchi adolescenti degli anni 80, sentendo di nuovo forte quel legame particolare con la musica dei Floyd scrivemmo e registrammo Nubi di Ieri la Ballata di Eric Fletcher, una canzone chiaramente dedicata a questa storia, con l'ausilio di Valter Detond alla batteria, Fabrizio Cavalieri al basso, mix di Enrico Chiarioni, registrata nello studio di William e in quello di Massimo Di Cataldo. Ne facemmo avere una copia insieme ad una targa con la copertina della canzone da me disegnata allo staff di Waters (pur essendo arrivati a 3 metri da lui non ci fu modo di dargli direttamente l'omaggio). Non abbiamo mai più saputo se Waters abbia mai ascoltato, o semplicemente ricevuto la canzone, ma quanto meno abbiamo certamente rivissuto il fascino di una passione che dura ormai da oltre 40 anni. CM

ENG A short story about the song.
At the beginning of 2014, in the period of the anniversary of the Landing of Anzio in 1944, Roger Waters obtained honorary citizenship from the Municipality of Anzio, for us musicians of Anzio it was a particularly heartfelt moment. Since the early 80s, in our adolescence, we lived the great feelings of Pink Floyd's music with an extra sort of thread, that story of Roger Waters and his father Eric Fletcher who lost his life in the early days of landing in Anzio, news that, in those early 80s, we had learned only from specialized newspapers (the internet was far even from our imagination) due to the many references in the album The Wall and in the film that followed. And so, we kids had started to visit the two British war cemeteries of Anzio in search of Eric Fletcher Waters' grave, without ever finding it, we still did not know that the body was never found and that his name appears only in a monument dedicated to the unknown soldiers in Cassino.
So in 2014, Roger Waters finally came in Anzio. William Stravato amd me, the old teenagers of the 80s, feeling that particular bond with Floyd's music again, wrote and recorded Nubi di Ieri the Ballad by Eric Fletcher, a song clearly dedicated to this story, with the help of Valter Detond on drums, Fabrizio Cavalieri on bass, a mix by Enrico Chiarioni, recorded in William's and Massimo Di Cataldo's studios. We gave a copy of it together with a plaque with the cover of the song I designed to the Waters staff (even though we arrived within 3 meters from him there was no way to give him the gift directly). We never knew if Waters had ever listened to, or simply received the song, but at least we have certainly relived the charm of a passion that has lasted for over 40 years now. CM

 

info@claudiomaffei.net | Old website